Caffè alleato delle donne contro il tumore dell’endometrio



Lo afferma uno studio svedese, guidato da Emilie Friberg, del Karolinska Institutet di Stoccolma, dal quale è emerso che la protezione è maggiore per le donne in sovrappeso e obese.

Il team di ricercatori ha intervistato per ben due volte (la prima tra il 1987 e il 1990, e la seconda nel 1997) 60.634 donne svedesi chiedendo quanto caffè consumassero ogni giorno. Gli esperti hanno seguito così i pazienti per 17 anni, ed in questo periodo 677 donne (pari a circa l’1,1% ha sviluppato il cancro dell’endometrio). Al momento della diagnosi l’età media era di 67 anni.

La ricerca, pubblicata sull’International Journal of Cancer, ha analizzato come il caffè influisce sugli zuccheri nel sangue, sulle cellule grasse e sugli estrogeni, tutti fattori che contribuiscono a sviluppare il cancro all’endometrio.

Questi i risultati dello studio: le pazienti che bevevano ogni giorno due o più tazzine di caffè avevano un rischio sensibilmente più ridotto di ammalarsi di cancro rispetto a quelle che ne bevevano di meno o niente. I migliori effetti si sono riscontrati sulle donne sovrappeso ed obese, quelle che secondo la Friberg, corrono il maggior rischio di sviluppare questo tumore. In queste donne ogni tazza di caffè in più bevuta riduceva il rischio del 12% per le pazienti in sovrappeso e del 20% per quelle obese.

Ma gli scienziati non si fermano qui: il prossimo passo sarà indagare sul caffè decaffeinato, per separare l’effetto del caffè in se, da quello della caffeina.

  • shares
  • Mail