Un album di foto di famiglia funziona da antidolorifico

foto di famigliaAvete mal di testa? Prendete le vecchie foto di famiglia e iniziate a sfogliare l’album. Semplificando un po’, è quello che sostengono i ricercatori di Los Angeles: analizzando alcuni pazienti in rapporto ad uno studio sulla percezione del dolore hanno scoperto che tenendo per mano un proprio caro o guardandolo in volto il dolore percepito si sopporta meglio. La vera scoperta? Funziona anche con le fotografie.

Addirittura la foto funzionerebbe meglio di una persona fisica accanto a noi ma di cui non possiamo vedere il volto e, naturalmente, meglio di una qualunque persona fisica che però non sia legata a noi da un rapporto di affetto. I ricercatori quindi raccomandano ai pazienti di portare con sé qualche foto dei propri cari quando si affrontano terapie mediche particolarmente dolorose.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail