Succhi di frutta senza zucchero: le nuove direttive dell’Unione Europea

Succhi di frutta senza zucchero: le nuove direttive dell’Unione Europea

L'Unione Europea si è adattata a una direttiva che andrà a cambiare le abitudini di chi consuma abitualmente succhi di frutta.

Cattive notizie per chi mal tollera i succhi di frutta senza zucchero. D’ora in poi i succhi di frutta, infatti, non potranno più essere addizionati con zucchero o altri edulcoranti.

La decisioen è dell’Unione Europea che si è così adeguata alle direttive internazionali preesistenti stabilite dal Codex Alimentarius, il regolamento redatto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dalla Fao.

All’interno della nuova direttiva – spiega Sapori e Ricette – che dovrà essere applicata definitivamente dalle aziende entro 18 mesi, c’è anche la catalogazione del pomodoro come un frutto e anch’esso, come tale, dovrà seguire la normativa europea. 

Nell’etichetta alimentare, dovranno essere indicati tutti i frutti presenti all’interno del succo; ci sarà la possibilità di inserire la parola “misto” nel caso in cui siano presenti più frutti.

LINK UTILI:

Stevia dolcificante: il nuovo zucchero senza calorie

Alimentazione sana: dolcificante e fruttosio non fanno bene alla salute

Zucchero effetti negativi: pressione alta, come con il sale

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog