Fluidificare il muco nasale: i farmaci più adatti e le possibili interazioni

Fluidificare il muco nasale: i farmaci più adatti e le possibili interazioni

Il muco nasale vi impedisce di respirare bene? Ecco come fluidificarlo con i farmaci.

Dopo aver scoperto come fluidificare il muco nasale attraverso i preziosi metodi offerti da madre Natura (primi fra tutti gli intramontabili suffumigi), scopriamo qual è l’alternativa farmacologica per riuscire a liberarsi finalmente della congestione nasale e tornare a respirare normalmente. Generalmente il naso si “chiude” quando si soffre di influenza, allergia, rinite e così via. Durante la stagione invernale la causa principale dell’accumulo del muco all’interno della nostra cavità nasale è senza dubbio da ricondurre ad una malattia influenzale.

In tal caso, il medico potrebbe prescrivere la somministrazione diretta di una soluzione a base salina, da applicare direttamente nel naso, nebulizzandolo all’interno della narice, al fine di riuscire a liberarla dal muco in eccesso. L’azione di tali farmaci è molto rapida e dura per diverse ore, per cui potreste finalmente tornare a respirare normalmente! L’utilizzo di questo tipo di farmaci non dovrebbe superare le 2-3 applicazioni al giorno ed i cinque giorni di trattamento.

Inoltre, se oltre ad avere il naso chiuso siete anche influenzati, il medico potrebbe consigliare l’assunzione di farmaci come tachipirina, efferalgan, ibuprofene e così via. Se la causa del naso chiuso è da ricondurre alla presenza di allergie o di rinite, potreste invece trovare sollievo utilizzando uno spray apposito.

L’assunzione scorretta dei farmaci decongestionanti potrebbe provocare un aumento del battito cardiaco e potrebbe far alzare la pressione, per cui questi vanno evitati da chi soffre di ipertensione, aritmie, glaucoma o difficoltà ad urinare. Qualunque sia la causa che sta alla base di questo fastidioso sintomo, la prima cosa da fare sarà curare il problema alla base, quindi fatevi sempre consigliare dal vostro medico, che saprà valutare quale sia il trattamento più adeguato in base alle vostre specifiche condizioni.

via | Mypersonaltrainer, Guide-online, Farmacoecura

Foto | da Pinterest di Melanie Nordstrom

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog