Vaccino anti-cocaina: risultati incoraggianti, ma ancora non definitivi

cocaina Sono incoraggianti i primi risultati dello studio effettuato sul vaccino anti-cocaina. Ma non possono essere considerati definitivi perché gli effetti non durano nel tempo. Il 38% dei soggetti vaccinati, infatti, ha prodotto livelli sufficientemente alti di anticorpi, tali da facilitare la riduzione dell'uso della sostanza. Ma il risultato si è mantenuto solo per due mesi.

Lo studio sul vaccino sperimentale per trattare la dipendenza da cocaina è stato pubblicato da un team dell'Università di Yale (Usa) su Archives of General Psychiatry. Il trial di fase IIb è durato 24 settimane ed è stato svolto su un siero che aumenta i livelli di anticorpi anticocaina nel sangue. Lo studio ha coinvolto 115 soggetti dipendenti da cocaina suddivisi in due gruppi: 58 individui hanno ricevuto cinque dosi di vaccino attivo, mentre gli altri un placebo per 12 settimane.

Dei 55 soggetti che hanno terminato il programma, il 38% ha raggiunto alti livelli di anticorpi alla cocaina, e di questi, una quota significativamente maggiore, rispetto al gruppo placebo, è riuscita a dimezzare l'abuso cocaina. L'altra buona notizia è che, secondo i ricercatori, gli effetti avversi associati al vaccino sono stati lievi o moderati.

Via | Archives of General Psychiatry
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail