La prostatite: i sintomi e come si cura

La prostatite: i sintomi e come si cura

L'infiammazione della prostata, la prostatite, si presenta con determinati sintomi, che vanno subito individuati per poter ricorrere tempestivamente alle cure più efficaci per poter guarire con rapidità. Ecco quali sono sintomi e cure.

La prostatite è un’infiammazione che colpisce la prostata, la ghiandola esclusivamente maschile che si trova sotto la vescica e che produce il liquido seminale. La prostatite colpisce il 14 per cento della popolazione maschile e si manifesta con sintomi ben precisi, provocati, solitamente, da batteri caratteristici dell’intestino dell’uomo. Altre cause possono anche essere interventi a carico della prostata, cateteri e rapporti sessuali non protetti.

I sintomi della prostatite sono solitamente dolore alla prostata, dolore al tratto urinario, alla base del pene, all’ano, ma anche dolori lombari, dolore e/o bruciore durante la minzione, aumentato bisogno di andare in bagno, in particolare durante la notte, sangue nelle urine, febbre, malessere e anche disfunzione erettile.

La prostatite, che deve essere diagnosticata tramite un esame delle urine per poter individuare il batterio responsabile, viene curata con un ciclo di antibiotici che siano in grado di combattere la causa scatenante. Solitamente uno dei farmaci che vengono utilizzati è il Ciproxin.

Per alleviare un po’ il dolore si possono somministrare anche antinfiammatori e analgesici, come ad esempio Brufen e Tachipirina, mentre i lassativi vengono consigliati per svuotare l’intestino che eventualmente sta premendo troppo sulla prostata. Sarà, ovviamente, il medico curante a consigliarvi di prendere o meno questi tipi di farmaci, dopo avervi prescritto il ciclo di antibiotici da seguire con le modalità, i tempi e la posologia previsti dal dottore.

Via | Farmacoecura

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog