Psicologia, le caratteristiche della personalità istrionica

Psicologia, le caratteristiche della personalità istrionica

In cosa consiste il disturbo della personalità istrionica e come fare a riconoscerlo?

personalità istrionica

Il disturbo di personalità istrionica, in psicologia, è un disturbo che si colloca del gruppo noto come “Cluster B“, ovvero il gruppo di disturbi della personalità collegati a dei comportamenti drammatici o eccentrici da parte del paziente. Tale disturbo si manifesta in coloro che sono alla costante ricerca di attenzione da parte dell’altro. I soggetti che presentano un disturbo di personalità istrionica tendono addirittura a sentirsi a disagio se non sono al centro dell’attenzione in una determinata situazione.

Ma quali saranno le caratteristiche di questo disturbo? I pazienti tendono a risultare drammatici e teatrali nei propri comportamenti, e vengono dunque percepiti come “non autentici” da chi li circonda. Inoltre, assumono un atteggiamento seduttivo e provocante, un atteggiamento fuori luogo rispetto alle situazioni, che rischia di compromettere il rapporto di lavoro, quello di amicizia e così via. Alcuni soggetti tendono inoltre a soffrire di ipocondria, e ad esagerare i problemi, al fine di ottenere maggiori attenzioni dall’altro. Allo stesso scopo, i pazienti possono anche mettere in atto dei gesti autolesivi, o addirittura dei tentativi di suicidio.

I pazienti, specialmente quelli di sesso maschile, possono inoltre alternare dei periodi di isolamento a dei periodi di estrema ricerca di contatti sociali. I sintomi di questo disturbo compaiono verso la prima età adulta, e possono provocare disagi nella vita sociale e lavorativa del soggetto, provocando il lui sofferenza ed ansia.

La diagnosi del disturbo di personalità istrionica si basa sulla storia del paziente, il quale dovrà rispondere a una serie di requisiti (oltre a quelli già citati, anche la manifestazione di emozioni superficiali e mutevoli, sfruttare il corpo per attirare attenzione su di sé, tentativo di impressionare l’altro quando si parla, teatralità, il soggetto è facilmente influenzabile, …). Il trattamento si basa sulla psicoterapia e, se e quando necessario, sulla terapia farmacologica, impiegata solamente quando si manifestano sintomi come depressione, ansia, e così via.

via | Wikipedia, Terzocentro
Foto | da Pinterest di Healthguru

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog