Sorbitolo vendita eBay: a Barletta muore donna dopo test, è allarme farmaci online

Sorbitolo vendita eBay: a Barletta muore donna dopo test, è allarme farmaci online

Una donna di soli 28 anni è deceduta dopo aver assunto sorbitolo acquistato online in un centro medico prima di un test. Nel post ti spieghiamo come si sono svolti i fatti

eBay ha deciso di bloccare le vendite di sorbitolo, dopo il caso della donna deceduta a Barletta, a causa di una partita del farmaco comprato, da un medico, sul popolare sito di compravendite online.

eBay fa sapere in una nota stampa:

“eBay è profondamente addolorata da quanto accaduto a Barletta sabato 24 marzo. Ci sentiamo vicini alla famiglia della vittima. Le indagini sono in corso e quindi non possiamo commentare sul caso. L’azienda sta cooperando con le autorità locali e internazionali ed è impegnata a fornire tutto il supporto necessario affinchè sia fatta chiarezza sulla vicenda. Il sorbitolo è un sostituto dello zucchero molto diffuso e una sostanza che può essere legalmente venduta, sia attraverso canali di vendita tradizionali che online. Detto questo, come precauzione, eBay ha immediatamente cancellato tutte le vendite di sorbitolo, che resteranno interdette fino a ulteriori chiarimenti”.

Sarà l’autopsia sul corpo di Teresa Sunna, morta a 28 anni, dopo aver ingerito una fiala di sorbitolo prima di sottoporsi a una gastroscopia, a fare chiarezza.

La Procura della Repubblica vuole avere risposte precise – informa il quotidiano Repubblica – e nello specifico: quale tipo di sostanza sia stata somministrata alla vittima e ad altre due donne che hanno accusato malori; se tale sostanza faccia parte di un protocollo farmaceutico; la causa della morte di Teresa Sunna e del malore accusato dalle altre due donne; se sia stata tempestiva l’attività di soccorso da parte del personale del 118; le modalità di acquisizione online del sorbitolo e di prodotti similari.

Per il Codacons il fatto “dimostra che sui medicinali acquistati illegalmente su Internet occorre un giro di vite” e pertanto chiede “di oscurare i siti che consentono queste vendite illegali con la stessa procedura seguita per i siti pedopornografici”. 

LINK UTILI: 

L’Europa adegua le normative sulle farmacie online.

La disfunzione erettile si cura in rete.

In Lombardia la ricetta viaggia online.

L’Unione Europea vara la legge contro la contraffazione dei farmaci.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog