Mylicon gocce per i neonati: la posologia e il prezzo

Mylicon gocce: a cosa serve e quando farlo assumere ai nostri bambini? Spesso, e questo le mamme lo sapranno ormai bene, i bambini appena nati hanno delle vere e proprie crisi di pianto nel cuore della notte, crisi che non accennano a calmarsi in alcun modo. Generalmente ciò avviene dopo la poppata della sera, e tale crisi potrebbe essere provocata da una colite gassosa dovuta a un’intolleranza al lattosio oppure all’eccessiva ingestione di aria da parte del bambino.

Per risolvere questi problemi, entra in gioco un farmaco molto noto nel mondo delle mamme, il Mylicon, un farmaco da banco prescritto dai pediatri per la cura del meteorismo gastro-enterico e dell’aerofagia del lattante e del bambino.


Mylicon per bambini
Il Mylicon, il cui principio attivo è il simeticone (dimetilpolisilossano attivato) 66,6 mg per 1 ml di soluzione, ha un costo di circa otto-nove Euro e si presenta racchiuso in un flacone contagocce di vetro da 30 ml.

Detto ciò, quale sarà il modo corretto per assumere questo farmaco? Innanzitutto, dovrete agitare bene il flacone prima dell’uso. Detto questo, Mylicon andrà assunto secondo la seguente posologia: 20 gocce (= 0,6 ml), 2 o 4 volte al giorno preferibilmente dopo i pasti per i bambini e per i lattanti.

In diverse occasioni molte mamme avrebbero confermato di aver risolto i problemi dei loro bambini grazie a questo farmaco. Se però dopo un breve periodo di trattamento (dopo circa 7 giorni) non dovessero esservi miglioramenti apprezzabili, sarà il caso di contattare nuovamente il medico. Come sempre, vi invitiamo a consultare il foglietto illustrativo ed il pediatra in caso di dubbio.

via | Torrinomedica, Blogmamma
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail