Le cause dell’alito cattivo

Le cause dell’alito cattivo

A soffrire di alitosi sarebbe addirittura il 6% della popolazione, secondo un recente sondaggio francese, anche se pochi ammettono il problema. E sebbene possa sembrare un disturbo di lieve entità, in realtà non è propriamente così, perchè alla base della sua insorgenza ci sarebbero parecchie possibili cause. Innanzitutto possiamo certamente afermare che può facilmente sofrire […]

A soffrire di alitosi sarebbe addirittura il 6% della popolazione, secondo un recente sondaggio francese, anche se pochi ammettono il problema. E sebbene possa sembrare un disturbo di lieve entità, in realtà non è propriamente così, perchè alla base della sua insorgenza ci sarebbero parecchie possibili cause.
Innanzitutto possiamo certamente afermare che può facilmente sofrire di alitosi chi fa un uso smisurato di farmaci antinfiammatori. Poi mentre per alcuni può dipendere da una cattia igiene orale o dal vizio del fumo, per altri non è affatto così.

Una delle cause pù accertate sarebbe la presenza di calcoli tonsillari, cioè delle pietruzze giallastre sulle quali si depositerebbero residui di cibo e di conseguenza batteri. Niente paura però: in genere si staccano da soli o si possono facilmente eliminare tramite irrigazioni con acqu salata. L’importante è riconoscerli.

Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog