Dona un medicinale, il 9 febbraio è la Giornata di Raccolta del Farmaco

giornata nazionale della raccolta del farmaco

Manca poco alla Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco: sabato 9 febbraio più di 3.200 farmacie italiane, distribuite in 85 province e più di 1.200 comuni, raccoglieranno farmaci da automedicazione – acquistabili, quindi, senza ricetta – da destinare a più di 1.400 enti assistenziali. L'iniziativa, giunta alla sua tredicesima edizione, è organizzata sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica dalla Fondazione Banco Farmaceutico onlus, in collaborazione con Federfarma e Compagnia delle Opere Sociali, grazie al sostegno di ANIFA (l'Associazione nazionale delle industrie farmaceutiche dell’automedicazione) e dei farmacisti che aderiscono all’iniziativa. L'evento si svolgerà in contemporanea anche in Spagna e Portogallo.

Nelle farmacie aderenti saranno presenti volontari incaricati di spiegare l'iniziativa. I farmacisti, invece, consiglieranno i medicinali di cui c'è più bisogno, che saranno distribuiti alle oltre 500 mila persone assistite dai 1.449 enti caritatevoli convenzionati con il Banco Farmaceutico.

Obiettivo della Fondazione è fornire alle persone indigenti i farmaci di cui hanno bisogno collaborando con le realtà assistenziali presenti sul territorio.


I farmaci

spiega il Banco Farmaceutico

rappresentano in molti casi l’unica via di salvezza e diventano ancora più essenziali quando non ci si può permettere le cure necessarie. Ecco, allora, che il semplice dono di un medicinale è un atto d’amore e di civiltà verso quella fascia di popolazione meno fortunata.

Si tratta di un importante gesto di gratuità e condivisione che, in questo periodo di crisi economica, aiuta i più poveri e che ridesta chi vi partecipa, generando un soggetto nuovo.

Negli scorsi 12 anni le confezioni raccolte sono state più di 2,7 milioni, per un valore di circa 17 milioni di euro.

Le farmacie aderenti all'iniziativa esporranno la locandina del Banco Farmaceutico, che invita chi volesse aiutare nella raccolta a proporsi come volontari per coprire tutti i turni necessari.

Via e Foto | Banco Farmaceutico

  • shares
  • Mail