Gli uomini che guardano troppa tv hanno meno spermatozoi di chi pratica sport

uomini tv

Gli uomini che guardano troppa televisione e che, in generale, hanno una vita sedentaria producono una quantità di spermatozoi decisamente più bassa di chi invece è solito praticare con regolarità uno sport. Si parla del 44% di sperma in meno prodotto rispetto a chi fa attività sportiva. I dati parlano chiaro: con più di 20 ore di televisione a settimana, gli uomini hanno la metà degli spermatozoi di chi si mantiene attivo.

La ricerca è stata pubblicata sul British Journal of Sports Medicine ed ha coinvolto 189 uomini di Rochester, negli Stati Uniti, con età compresa tra i 18 e i 22 anni, in un lasso di tempo compreso tra il 2009 e il 2010. Metà degli uomini era normopeso, uno su quattro fumatore.

Audrey Gaskins, che ha condotto lo studio, afferma:

Il nostro gruppo di studio era composto da giovani uomini sani che non erano a conoscenza del loro potenziale di fertilità inteso come numero di spermatozoi, qualità, forma, movimento: la differenza nella concentrazione di spermatozoi tra uomini che occupavano il livello più elevato di attività fisica, ossia 15 o più ore a settimana, e quelli appartenenti al livello più basso (meno di 5 ore a settimana), era pari a 24 milioni di spermatozoi.

L'esercizio fisico, però, influenza la conta degli spermatozoi, ma non la loro motilità, la loro forma, il loro volume e la loro qualità. Lo studio era semplicemente incentrato sulla quantità, per dimostrare come un cattivo stile di vita, con stress, fumo e pessime abitudini alimentari, possano essere dannosi per la fertilità maschile.

La conta degli spermatozoi è importante, perché è uno dei parametri che il medico tiene in considerazione per valutare un eventuale problema di infertilità.

Foto | Flickr

Via | Corriere

  • shares
  • Mail