Conferenza clima Durban: delusi gli ambientalisti

Conferenza clima Durban: delusi gli ambientalisti

Si è conclusa la 17ª Conferenza mondiale Onu sul clima di Durban, in Sudafrica. Gli ambientalisti hanno espresso delusione e insoddisfazione.

Grande delusione per la 17ª Conferenza mondiale Onu sul clima che si è tenuta a Durban, in Sudafrica.

La conferenza, che avrebbe dovuto concludersi venerdì 9 dicembre ma che è stata pororogata fino all’alba di domenica 11 dicembre, ha deluso i rappresentanti di Wwf, Greenpeace, Legambiente

Dura anche la reazione del keniota Mohamed Adow, rappresentante della ong inglese, Christian Aid, che – riporta il Corriere – ha commentato:

“Dalla Cop17 è uscito soltanto un compromesso. Si salva il processo negoziale, ma non si fa niente nell’immediato per aiutare chi vive in povertà e patisce, in prima linea, le conseguenze del riscaldamento globale. Ovvio, è sempre meglio di niente. Ma, a parte l’istituzione del Fondo verde per il clima, gli accordi si riducono a una serie di impegni non vincolanti, e nemmeno estesi a tutti i paesi industrializzati, per il lontano 2020. E intanto?”.

L’intesa a Durban in merito agli accordi di riduzione delle emissioni di CO2 arriva, quindi, oltre l’extremis – riporta EcoBlog –  ben 36 ore dopo la chiusura dei negoziati. Un vero e proprio atto di diplomazia internazionale targato Unione europea che non costringe la stampa a mettere la parola fallimento nei titoli e che lascia aperto uno spiraglio, ma piccolo piccolo di discussione. In sostanza se ne riparlerà nel 2015 con il nuovo Protocollo di Kyoto 2 che entrerà in vigore dal 2020. Di fatto l’accordo racchiude una sfilza di promesse di riduzione delle emissioni. Promesse appunto che non è detto si traducano in azioni in grado di contenere entro 2 gradi centigradi il riscaldamento globale del Pianeta.

Un accordo internazionale vincolante che fissi un tetto massimo alle emissioni di gas ad effetto serra – commenta Rosario Mastrosimone su Sostenibile – per cercare di ridurre le devastanti conseguenze dello stravolgimento climatico può attendere. E’ questo il senso delle tante parole che si accompagnano al previsto fallimento della Conferenza sul clima di Durban.

I cambiamenti climatici, indifferenti alle pretese dei politici, continuano ad avanzare ed ogni anno segna ormai nuovi record di eventi metereologici estremi.

Qui un video tratto dalla conferenza di Durban:

LINK UTILI:

Conferenza di Durban: nuovo fallimento nella lotta ai cambiamenti climatici

Durban: testimonianza dal controsummit. Occupy Wall Street anche per la giustizia climatica

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog