Come si cura il diabete di Tipo 1 e di Tipo 2

Curare il diabete

Come si cura il diabete? Quella del diabete è una malattia cronica che in Italia interessa circa il 4,9% della popolazione. Essa è caratterizzata da un aumento della glicemia, ovvero il livello di zucchero nel sangue, un aumento che potrebbe essere provocato da una ridotta produzione di insulina (l’ormone che trasforma gli zuccheri in energia), oppure da una capacità ridotta dell'organismo di utilizzare l'insulina. Attualmente questo tipo di malattia non può essere curata, ma può e deve tuttavia essere tenuta sotto controllo attraverso alcuni trattamenti.

Come saprete, esistono diversi tipi di diabete, fra i quali troviamo quello di Tipo 1 e quello di Tipo 2.

Nel primo caso, si tratta di una condizione che si manifesta prima dei 40 anni di età, provocata da una reazione immunologica che distrugge le cellule beta del pancreas che producono l'insulina. Il diabete di Tipo 1 presenta dei sintomi inequivocabili, quali un forte dimagrimento, un senso di affaticamento, un aumento della diuresi, una sete eccessiva, vista appannata ed uno stato di disidratazione. Questo tipo di diabete va curato attraverso l’insulina in somministrazioni multiple nel corso della giornata, per mantenere vicino alla norma il livello di glucosio nel sangue.

Nel caso del diabete di Tipo 2, si tratta invece della forma più frequente di diabete, colpisce dopo i 40 anni di età e viene definito diabete dell'anziano. Questa forma di diabete riguarda generalmente le persone in sovrappeso e quelle obese, e va curato con una dieta adeguata, con l’esercizio fisico e con assunzione di farmaci orali, scelti in base alle caratteristiche del paziente. In alcuni casi è prevista anche la somministrazione di insulina per i pazienti con il diabete di Tipo 2.

Foto | Flickr
via | Corriere.it, Sanraffaele.org,

  • shares
  • Mail