Lunghi viaggi in auto: è necessario riposarsi ogni due ore

guidareTra chi parte per le vacanze c’è chi preferisce spostarsi in auto e percorrere centinaia di chilometri da un capo all’altro della penisola. È la scelta di tanti, e la crisi c’entra poco, perché è più una questione di assoluta libertà negli spostamenti e nella pianificazione del tragitto che diventa viaggio in sé e non mero spostamento da qui a lì. Ma quali sono le raccomandazioni di benessere per chi viaggia in auto e non vuole ritrovarsi la metà della vacanza rovinata dalla stanchezza di un lungo viaggio?

La prudenza, va da sé, è la prima voce della lista ma segue a ruota il riposo: è necessario riposarsi ogni due ore circa, fermandosi per qualche minuto e scendendo dall’auto per sgranchirsi le gambe e bere – l’idratazione è importantissima non solo per combattere il caldo estivo ma anche per mantenere la lucidità e l’attenzione ben vigile mentre si guida. Meglio evitare di abbuffarsi ai pasti, preferendo spuntini leggeri ma frequenti.

Se vi sentite stanchi e tendete ad assumere una postura sbagliata per trovare sollievo cambiando posizione è ora di scendere e fare quattro passi. Regolate specchietti, sedile e sterzo all’altezza migliore per non essere costretti a stiracchiarvi qua e là per guidare: più è confortevole la posizione e meno vi stancherete. Questo vale soprattutto per chi si alterna alla guida con un altro viaggiatore. È meglio perdere un po’ di tempo in più modificando le regolazioni personali che avviarsi subito per arrivare in fretta e ritrovarsi con una bella lombalgia che vi avvelenerà le vacanze.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail