Ansia da prestazione o da stress: ecco come superarla

Ansia da prestazione

Per molti, si sa, il primo incontro con l’altro sesso può provocare uno stato di ansia leggera che - nei casi più estremi - può assumere le caratteristiche di un vero e proprio stato di stress, provocando un forte senso di disagio e malessere. Lo stesso vale per coloro che devono affrontare un esame, o un colloquio di lavoro, e che spesso si sentono frustrati e impreparati, nonostante la realtà oggettiva sia ben diversa. Ebbene, non c’è da aver paura, non siete i soli a sentirvi in questo modo.

Quello dell’ansia da prestazione o da stress è un problema che accomuna un altissimo numero di persone, ma non dobbiamo necessariamente rassegnarci di fronte a questo tipo di disagio. Esistono infatti diversi “trucchi” utili per riuscire ad alleviare il fastidioso (e spesso inspiegabile) stato di ansia che ci affligge.

Come di certo ben saprete, l'ansia da prestazione è un problema di natura psicologica che porta spesso ad evitare quasi del tutto le cose che potrebbero scatenare le terribili paure. Ma quali saranno i segreti per tenere a bada l’ansia? Innanzitutto, vi consigliamo di smettere di fumare, in modo da ridurre le cause che potrebbero provocare gli stati di ansia. Nel caso di un’ansia "leggera", basterà mettere in pratica alcuni consigli utili, primo fra tutti, quello di respirare profondamente. La respirazione rappresenta infatti un alleato molto importante per la nostra lotta contro ansia e stress.

Inspirate dal naso ed espirate con la bocca ad occhi chiusi cercando di liberare la mente dai pensieri negativi. Realizzate dei respiri profondi e trattenete l’aria per tre secondi, prima di rilasciarla lentamente.

Detto questo, per riuscire a risolvere il vostro problema ed affrontarlo nel migliore dei modi, dovrete naturalmente individuarne la vera causa. Nel caso in cui il disagio dovesse diventare invalidante, il nostro consiglio è quello di rivolgervi ad un medico specialista, uno psicologo ad esempio, che saprà seguirvi e vi aiuterà a comprendere quali sarebbero le cause delle vostre ansie e paure. Alla base dei vostri problemi potrebbero esserci ad esempio delle difficoltà nel rapporto di coppia, la bassa autostima, eccessiva emotività e tanto altro ancora. Individuato il problema, sarà il medico stesso a proporre le terapie possibili, farmacologiche e non.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail