Glossario: biodisponibilità

Glossario: biodisponibilità

La biodisponibilità è un termine che indica, rispetto alla quantità di un nutriente assimilato, la percentuale che viene effettivamente assorbita dall’organismo ed è quindi la misura con cui è disponibile per esercitare la sua attività fisiologica. Ci sono diversi fattori che influenzano la biodisponibilità: il pH dello stomaco; la motilità del tratto digerente; le trasformazioni […]

La biodisponibilità è un termine che indica, rispetto alla quantità di un nutriente assimilato, la percentuale che viene effettivamente assorbita dall’organismo ed è quindi la misura con cui è disponibile per esercitare la sua attività fisiologica.

Ci sono diversi fattori che influenzano la biodisponibilità:

  • il pH dello stomaco;
  • la motilità del tratto digerente;
  • le trasformazioni biochimiche che si verificano all’interno e sulla parete del tubo digerente;
  • la flora batterica;
  • gli enzimi digestivi;
  • la metabolizzazione epatica.

Il parametro della biodisponibilità è importante in nutrizione per valutare l’appropriato apporto di nutrienti e ottimizzare il regime dietetico sia ordinario che terapeutico.

I nutrimenti selvatici primordiali sono gli alimenti che presentano in assoluto la più elevata biodisponibilità.

Approfondimenti
Biodisponibilità
Biodisponibilità dei nutrienti

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all’autore

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog