Nasce l’ecomuseo della Valle d’Itria

Nasce l’ecomuseo della Valle d’Itria

La Valle d’Itria avrà presto un Ecomuseo: progetto finalizzato alla valorizzazione, economica e non solo, dello straordinario patrimonio culturale e paesaggistico della Valle dei trulli.     Il progetto interesserà i Comuni di Locorotondo, Alberobello, Monopoli, Martina Franca, Fasano e Cisternino. Non solo manufatti e monumenti antichi, ma anche paesaggi, architettura, l’arte del saper fare […]

La Valle d’Itria avrà presto un Ecomuseo: progetto finalizzato alla valorizzazione, economica e non solo, dello straordinario patrimonio culturale e paesaggistico della Valle dei trulli.

 

 

Il progetto interesserà i Comuni di Locorotondo, Alberobello, Monopoli, Martina Franca, Fasano e Cisternino.

Non solo manufatti e monumenti antichi, ma anche paesaggi, architettura, l’arte del saper fare e le testimonianze orali della tradizione.

“Dopo un lavoro di preparazione durato circa un anno – ha detto l’Assessore alla Cultura del Comune di Alberobello Alberto Lippolis – finalmente il progetto è pronto a partire. Mi preme rimarcare come, forse per la prima volta, un gruppo di sei Comuni abbia lavorato attorno a un intento unico senza distinzioni di campanili me nell’interesse di un unico territorio; sono certo che, quando inizierà la sua attività, l’Ecomuseo della Valle d’Itria potrà avere ricadute importanti per le nostre comunità.

Quello della Valle d’Itria si avvia a essere il più vasto ecomuseo d’Europa. I lavori dureranno complessivamente circa due anni, al termine dei quali l’Ecomuseo della Valle d’Itria, dopo il riconoscimento del Ministero dell’Ambiente, diventerà realtà.

Approfondimenti
L’Ecomuseo della Valle d’Itria
Presentazione pps 

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all’autore

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog