La bontà antiossidante delle ciliegie

La bontà antiossidante delle ciliegie

I ricercatori dell’Università del Michigan hanno scoperto una sensibile attività antiossidante nelle ciliegie, dovuta in particolare agli antociani, sostanze naturali che donano il tipico colore rosso alla ciliegia. Durante lo studio sono stati analizzati il sangue e le urine di 12 persone sane di età compresa tra i 18 e i 25 anni a cui […]

I ricercatori dell’Università del Michigan hanno scoperto una sensibile attività antiossidante nelle ciliegie, dovuta in particolare agli antociani, sostanze naturali che donano il tipico colore rosso alla ciliegia.

Durante lo studio sono stati analizzati il sangue e le urine di 12 persone sane di età compresa tra i 18 e i 25 anni a cui è stata data da consumare da una tazza e mezza sino a tre tazze di ciliegie.

A seguito delle analisi si è trovato che vi era una maggiore attività antiossidante ancora 12 ore dopo l’assunzione delle ciliegie.

La dr.ssa Sara L. Warber, MD, co-direttore della University of Michigan Integrative Medicine (UMIM) e coordinatore dello studio ha rilevato che il consumo di quantità ragionevoli di ciliegie potrebbe offrire vantaggi (ma ulteriori studi dovranno confermarlo) come la riduzione dei fattori di rischio per le malattie cardiache e l’infiammazione.

“È incoraggiante quando ricerche come la nostra scoprono che un frutto dall’ottimo sapore può portare a reali benefici, continuando così a sottolineare l’importanza di certi alimenti nella dieta” ha dichiarato la Warber presentando lo studio al meeting dell’Experimental Biology 2009 a New Orleans tenutosi dal 18 al 22 aprile.

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all’autore

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog