Frutta antica: chi la vuole?

Frutta antica: chi la vuole?

” Aiutatemi… a me sembrava che la pubblicità comparativa fosse possibile. Regolata, ma possibile. Secondo me, se scientificamente provato, il produttore dovrebbe poter dire che una renetta ananassa contiene 5 volte più vitamina C che una mela Golden” E’ l’appello lanciato da un coltivatore di frutta biologica. Ma nessuno sembra che voglia acquistare frutta antica. Non […]

” Aiutatemi… a me sembrava che la pubblicità comparativa fosse possibile. Regolata, ma possibile. Secondo me, se scientificamente provato, il produttore dovrebbe poter dire che una renetta ananassa contiene 5 volte più vitamina C che una mela Golden”

E’ l’appello lanciato da un coltivatore di frutta biologica. Ma nessuno sembra che voglia acquistare frutta antica. Non c’è pubblicità per le varietà di frutta locali. Non sono sufficientemente valorizzate: il mercato non è ritenuto abbastanza redditizio per promuoverlo e rilanciarlo.

Leggiamo su ecoblog: “La conservazione della biodiversità non paga. La gente non ne conosce il nome e non si fida a comprarle, anche perchè le si trova quasi solamente nei banchi del mercato, sfuse o in cassetta, senza un paio di rassicuranti strati di plastica protettiva attorno e una vaschetta di polistirolo sotto.” [Leggi l’articolo completo]

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all’autore

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog