Scoperto un anello mancante dell’evoluzione?

Scoperto un anello mancante dell’evoluzione?

Un gruppo di studiosi giapponesi ha scoperto un microrganismo che potrebbe rappresentare un anello mancante nel processo evolutivo agli inizi della vita sulla Terra. Si tratta di organismi trovati sei anni fa sul fondo marino presso una barriera corallina a sud delle isole Izu, un arcipelago del Pacifico a 300 chilometri a sudovest della capitale. […]

Un gruppo di studiosi giapponesi ha scoperto un microrganismo che potrebbe rappresentare un anello mancante nel processo evolutivo agli inizi della vita sulla Terra. Si tratta di organismi trovati sei anni fa sul fondo marino presso una barriera corallina a sud delle isole Izu, un arcipelago del Pacifico a 300 chilometri a sudovest della capitale.

Secondo gli autori della scoperta – diretti dal professor Yoshimichi Kozuka, docente di neurofisiologia all’Università di Tokyo – le ricerche compiute finora indicano che i microrganismi potrebbero rappresentare una fase di passaggio da procarioti e eucarioti, cioè dalle forme cellulari che non sono dotate di membrana e mitocondri a quelle che invece lo sono.

I nuovi microrganismi, non ancora battezzati, sono stati scoperti sul corpo di un verme a 1.300 metri di profondità: essi hanno una membrana nucleare ancora assai imperfetta ma forme di mitocondri che si avvicinano a quelle degli eucarioti. Gli scienziati ritengono che il loro studio possa fornire importanti elementi sul processo evolutivo che ha portato alla formazione delle membrane cellulari. [Fonte: ANSA]

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all’autore

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog