Cromo e insulina

Cromo e insulina

Il cromo è un cofattore insulinico essenziale. Come si sa, l’ormone insulina interviene nella regola­zione della glicemia e dell’appetito e della produzione di energia, aiuta a “bruciare” i grassi, la costruzione dei mu­scoli e l’utilizzazione del colesterolo. Il cromo organico è un componente di una sostanza chiamata GTF (Glucose Tolerance Factor) di cui rappresenta la parte […]

Il cromo è un cofattore insulinico essenziale. Come si sa, l’ormone insulina interviene nella regola­zione della glicemia e dell’appetito e della produzione di energia, aiuta a “bruciare” i grassi, la costruzione dei mu­scoli e l’utilizzazione del colesterolo.

Il cromo organico è un componente di una sostanza chiamata GTF (Glucose Tolerance Factor) di cui rappresenta la parte attiva; gli altri componenti sono la niacina e alcuni aminoacidi. Questo complesso organico stimola l’attività degli enzimi responsabili del metabolismo del glucosio, utile per l’energia e per la sintesi degli acidi grassi e del colesterolo.

Numerosi studi hanno dimostrato che il Cromo polinicotinato, la forma biologicamente attiva del minerale traccia cromo, aiuta l’insulina a svolgere meglio il suo lavoro.

Il cromo biologicamente attivo può essere impiegato con successo nella pratica sportiva (sembra che l’allenamento fisico intensivo causi perdite di cromo), nella re­golazione dei livelli di colesterolo e trigliceridi e, sotto controllo medico, per trattare le patologie collegate alle alterazioni della glicemia.

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all’autore

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog