Cefalea muscolo tensiva da cervicale: le cause e gli esercizi per il collo

Cefalea muscolo tensiva, i rimedi

Soffrite di cefalea muscolo tensiva da cervicale? Purtroppo non siete i soli. Quella di origine cervicale è un tipo di cefalea davvero molto diffusa, addirittura più diffusa dei ben più famosi e classici “mal di testa”. Ma per quale ragione si generano questi tipi di dolori? Anche questa volta, come spesso accade, alla base dei nostri dolori vi è soprattutto la tensione muscolare. Essa infatti provocherebbe un vero e proprio irrigidimento della muscolatura cervicale, con conseguente dolore che dalle spalle passa fino alla fronte, provocando quelli che comunemente definiamo “mal di testa”.

Ma quali saranno le cause di questa tensione? Le cause che potrebbero provocare una cefalea muscolo tensiva di origine cervicale sono molte, dalle posizioni scorrette fino alle operazioni lavorative ripetitive che costringono a mantenere posture non esattamente ideali. Spesso a determinare tali disturbi potrebbe essere anche una errata posizione durante il sonno. Tutto ciò, rischia di provocare forti dolori al collo e alla base del cranio, ed ovviamente alla testa.

Detto ciò, quali saranno gli esercizi più indicati per risolvere una volta per tutte questo fastidioso problema? In caso di cefalea cervicale, il consiglio che vi do è quello di associare sempre una terapia ortopedica alla consueta terapia farmacologica. Oltre a questo, potreste cimentarvi in alcuni semplici ed efficaci esercizi da fare comodamente a casa vostra.

Il primo esercizio potreste farlo proprio in questo momento. Seduti di fronte al vostro pc, piegate il collo lentamente e leggermente da un lato e ritornate alla posizione di partenza. Procedete anche dall’altra parte e ripetete l’operazione finché non sentirete i muscoli meno tesi e più rilassati. L’esercizio può essere fatto anche stando in piedi.

Ma passiamo a un altro esercizio utile: rimanete in piedi dando le spalle alla parete e poggiate per bene i talloni e i fianchi. Lentamente fate poggiare la spalla alla parete e ritornate alla posizione di partenza. Ripetete l’operazione con l’altra spalla. L’esercizio va compiuto almeno 8 volte ed ogni due ore, per riscontrare dei risultati.

Infine, ecco un terzo esercizio davvero semplicissimo ed efficace. Incrociate dietro la nuca le dita delle mani e inarcate il capo verso l’alto e indietro, facendo contemporaneamente resistenza con le mani. Mantenete la posizione per qualche secondo e ripetete l’operazione circa otto volte.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail