Artrosi cervicale: i sintomi neurologici, i rimedi e la cura

artrosi cervicale

L'artrosi cervicale, chiamata anche cervicoartrosi o spondilosi cervicale, è una degenerazione che colpisce le vertebre del collo. E' un disturbo molto diffuso e può essere causato dall'età avanzata, da lavori sedentari, da cattiva postura, da sport traumatici, da lavori pesanti o che richiedono posizioni fisse per lungo tempo, oltre che dal famoso colpo di frusta.

L'artrosi cervicale causa forti dolori localizzati o diffusi e, nei casi più estremi, può anche diventare limitante e invalidante, dando problemi seri a fare anche le cose più banali. Si possono riconoscere anche altri sintomi, come cefalee tensive, dolore alle spalle, alle braccia e alle mani, problemi a livello lombare e delle gambe.

La sintomatologia comune dell'artrosi cervicale prevede un rumore nelle rotazioni del collo che viene comunemente definito come sabbia nel collo. I pazienti potrebbero lamentare problemi nel muovere il collo, mal di testa, disturbi visivi e del sonno, disturbi tiroidei, nevralgia del trigemino, parestesie al cuoio capelluto, ma il paziente potrebbe anche essere colpito da vertigini ed assistere ad un calo delle sue forze.

In caso di artrosi cervicale diagnosticata dal medico la terapia dipende dalle cause e dalla gravità: in casi lievi, vi verrà prescritto il riposo e una cura a base di antiartrosici e antinfiammatori e persino miorilassanti. Potrebbero anche consigliarvi di indossare il collare cervicale. Se dopo tre mesi la situazione non è risolta, potrebbe essere necessario il ricorso alla trazione e, in caso gravissimo, l'intervento chirurgico.

Contro l'artrosi cervicale è molto utile la prevenzione: consigliatissimi gli esercizi di ginnastica per il collo, così come una postura corretta, sia quando si è in piedi sia quando si è seduti. Chi lavora usando molto il computer, dovrà tenere lo schermo a 50 centimetri di distanza dagli occhi, poco più basso della sua altezza, sedendo sempre su sedie ergonomiche e con una scrivania che lasci spazio alle gambe. Ogni tanto, alzatevi dalla vostra postazione e camminate, per allungare i muscoli.

Foto | Flickr

Via | Albanesi

  • shares
  • Mail