Vitamina E: gli alimenti che la contengono e gli effetti sulla pelle

vitamina E pelle

La Vitamina E, insieme alla Vitamina A e agli altri antiossidanti contenuti in moltissimi cibi, sono molto importanti per la cura e la bellezza della nostra pelle, perché ne contrastano l'invecchiamento precoce. Contrastare le rughe del tempo, che inevitabilmente si formano con il passare degli anni, si può. Anche attraverso la nostra alimentazione.

Gli antiossidanti, così come alcune piccole precauzioni, come l'esposizione al sole con la pelle protetta, l'utilizzo di esfollianti, di molecole depigmentanti, di peptidi miorilassanti e di altri agenti, possono fare molto per prevenire l'invecchiamento dell'epidermide del nostro corpo. La vitamina E è un vero e proprio toccasana e lo ritroviamo in molti alimenti.

Scopriamo dove si trova e cosa fa per noi!

La vitamina E possiede un'azione antiossidante davvero notevole, perché neutralizza la reattività dei radicali liberi. La vitamina E è largamente presente nei prodotti per la protezione solare, perché assorbe i raggi UV, che potrebbero provocare grossi danni alla nostra pelle. Dopo l'esposizione al sole, invece, riduce rossori causati dai raggi.

La vitamina E è efficace anche per idratare al meglio la pelle, per trattenere l'acqua negli strati cutanei. E' molto utilizzata in cosmesi, sotto forma di tocoferolo (efficace contro i radicali liberi) e tocoferil.

Ma la vitamina E non deve essere solo assunta tramite creme: moltissimi i cibi che la contengono. La troviamo, infatti, negli oli vegetali, come l'olio di arachide, di semi di girasole, di germe di grano, di nocciola, di oliva, nel grano intero e in alcuni tipi di frutta secca, come le mandorle, le noci e le nocciole, ma è largamente presente anche in alcune spezie, come il pepe cayenne, il curry e il peperoncino, e nei cereali. Attenzione, però, la vitamina E può essere facilmente distrutta dal congelamento e dal calore eccessivo e prolungato nel tempo!

Via | My personal trainer

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail