Vietate le sigarette slim, aromatizzate e i pacchetti da 10 per combattere il vizio del fumo


Colpi bassi al fumo. È questa la politica della Commissione europea, che ha deciso di prendere dei provvedimenti restrittivi per disincentivare i fumatori e la vendita delle sigarette. Saranno messe al bando le sigarette slim, i pacchetti da 10, ma anche le bionde aromatizzate alla vaniglia e al mentolo e i pacchetti saranno ricoperti al 75 percento da immagini choc rappresentanti i danni alla salute prodotti dal fumo. Queste sono solo alcune delle misure previste nella proposta di direttiva che ora andrà per l'approvazione all'esame di Parlamento e Consiglio e che potrebbe entrare in vigore nel 2015.

Le sigarette sottili, così come quelle al mentolo o altri gusti, rendono più attraente il fumo cioè proprio quello che Bruxelles vuole evitare. Le cifre si commentano da sole: il tabacco uccide la metà delle persone che ne fanno uso e induce forte dipendenza. Dal momento che il 70% dei fumatori inizia prima dei 18 anni, l'obiettivo della proposta è rendere i prodotti del tabacco e il fumo di tabacco meno attraenti.

Ha spiegato il commissario alla salute Tonio Borg. In futuro quindi ci saranno solo sigarette king size e spariranno le slim, così come i pacchetti piccoli, molto usati dai giovani e da coloro che iniziano a fumare. Non è tutto potranno esserci due pacchetti: quello choc o quello anonimo, già presente in Australia. Inoltre, non ci saranno più le indicazioni sul quantitativo di catrame, nicotina e monossido di carbonio, ma quelle relative alle sostanze cancerogene contenute nel tabacco.

La Commissione Ue punta il dito contro le sigarette elettroniche, che dovranno avere confezioni più trasparenti, il tabacco da arrotolare e le sigarette alle erbe. Vietata poi la vendita di tabacco umido da masticare, prodotto in Svezia, mentre il tabacco da masticare e il tabacco da fiuto dovranno avere una specifica etichettatura.

Foto| Flickr
Via| Corriere

  • shares
  • Mail