Bere caffè riduce il rischio di tumore alla bocca

caffè

Buone notizie per gli amanti del caffè: berne più di quattro tazze al giorno dimezza il rischio di sviluppare un tumore alla bocca. E per chi teme gli effetti collaterali dell'assunzione di così tanta caffeina le buone notizie sono due, dato che il decaffeinato ha lo stesso effetto. A dimostrarlo è uno studio dell'American Cancer Society di Atlanta (Stati Uniti) pubblicato sull'American Journal of Epidemiology.

La scoperta aggiunge nuove proprietà a questa bevanda, il cui consumo è già stato associato alla riduzione del rischio di cancro all'intestino, di ictus e di Alzheimer. Una recente ricerca ha addirittura svelato che berne da due a quattro tazze al giorno allunga l'aspettativa di vita. In molti di questi casi, però, gli effetti benefici del caffè sono stati attribuiti alla caffeina. Il nuovo studio, invece, ha portato ad ipotizzare che siano anche altre le sostanze protettive presenti al suo interno.

Gli autori hanno analizzato i dati relativi a circa un milione di uomini e donne che a partire dal 1982 hanno partecipato al Cancer Prevention Study II, fra i quali hanno identificato 868 casi di decesso a causa di un cancro alla bocca o alla faringe. Confrontando le loro abitudini alimentari con quelle di individui che, nello stesso periodo, non hanno sviluppato tumori i ricercatori hanno rilevato che bere più di quattro tazze al giorno di caffè caffeinato riduce il rischio di avere a che fare con queste forme di cancro del 49%, indipendentemente dal fatto di essere fumatori o dal consumo eccessivo di alcol, noti fattori di rischio per questi tipi di tumore.

Il decaffeinato ha mostrato di esercitare un effetto simile, ma i dati raccolti non sono sufficienti per parlare in termini di percentuali. Al tè, altra bevanda contenente caffeina, non è invece stato possibile associare questo effetto protettivo.

Secondo i ricercatori questi risultati suggeriscono che i benefici siano dovuti a uno delle altre centinaia di sostanze antiossidanti presenti nel caffè.

Il caffè contiene numerosi composti biologicamente attivi che possono aiutare a ridurre il rischio di sviluppare un cancro e morirne

hanno spiegato i ricercatori.

Negli animali e nelle colture cellulari non è stato identificato un singolo meccanismo anticancro, ma, piuttosto, sembrano essere coinvolte più vie a seconda dello specifico composto e dell'area anatomica.

Ricerche saranno necessarie per fare chiarezza sui meccanismi biologici attraverso cui il caffè può aiutare a proteggere contro questi tumori spesso fatali.

Via | Daily Mail
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail