I sintomi iniziali del lupus e come fare la diagnosi della malattia

lupus

Il lupus (chiamato anche LES o lupus eritematoso sitemico) è una patologia cronica di natura autoimmune, che può colpire molti organi e tessuti del corpo umano. Il sistema immunitario produce degli anticorpi che non vanno a proteggere il corpo, ma lo aggrediscono, con infiammazioni e danni ai tessuti anche molto evidenti.

Il lupus eritematoso sitemico può colpire il cuore, i polmoni, il fegato, i reni, il sistema nervoso, l'endotelio vascolare, anche se è più conosciuto per i problemi che dà alla pelle. La patologia colpisce maggiormente le donne rispetto agli uomini, con un'incidenza di nove volte maggiore. Il lupus si manifesta solitamente in età fertile.

Ma quali sono i primi sintomi del lupus?

Purtroppo diagnosticare in tempo il lupus erimatoso sistemico non è facile anche perché i suoi sintomi sono simili a quelli di altre patologie. Il paziente soggetto potrebbe lamentare nelle fasi iniziali febbre, un malessere generale, mialgia, artralgia e persino un deficit temporaneo delle capacità cognitive.

Sicuramente quando il lupus manifesta segni dermatologici più evidenti, con macchie sul corpo, è più facile credere che si tratti di questa patologia. Tra gli altri sintomi ricordiamo l'alopecia, ulcerazioni della mucosa orale, nasale, urinaria e genitale, oltre che altre lesioni cutanee. Il paziente potrebbe lamentare problemi nella mucosa periorbitaria dell'occhio.

Sono gli esami di laboratorio a stabilire se questi sintomi sono da legarsi al lupus oppure no. Il paziente potrebbe avere un po' di anemia, leucopenia e trombocitopenia. Altri anticorpi che potrebbero essere riscontrati: anticorpi antinucleo o ANA, anticorpi anti-DNA, anticorpi antistoni, anticorpi anti-Sm, anticorpi anti-RNP, anticorpi anti-SSA ed anti-SSB.

Infine, secondo recenti indicazioni per diagnosticare il lupus il paziente deve avere almeno quattro di questi sintomi: rash a farfalla, lesioni localizzate alla cute, fotosensibilità, ulcere orali, artrite, pleurite o pericardite, interessamento renale, interessamento neurologico con convulsioni o psicosi, interessamento ematologico con anemia, leucopenia, piastrinopenia, disturbi immunologici, anticorpi antinucleo positivi.

Via | Wikipedia

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail