CPHPC, il farmaco che può fermare l’Alzheimer

CPHPC, il farmaco che può fermare l’Alzheimer

CPHPC è un nuovo farmaco, sperimentato sui malati di Alzheimer da un gruppo di ricercatori del Royal University College Medical School di Londra, che sembra avere effetti positivi sulla proteina amiloide sierica (Sap) e nessun effetto collaterale sull’uomo. Il CPHPC, dopo 3 mesi di trattamento, è riuscito ad eliminare del sangue di 5 pazienti la […]

CPHPC è un nuovo farmaco, sperimentato sui malati di Alzheimer da un gruppo di ricercatori del Royal University College Medical School di Londra, che sembra avere effetti positivi sulla proteina amiloide sierica (Sap) e nessun effetto collaterale sull’uomo.

Il CPHPC, dopo 3 mesi di trattamento, è riuscito ad eliminare del sangue di 5 pazienti la Sap, il cui accumulo in placche è responsabile della malattia neurodegenerativa quale l’Alzheimer. Lo studio, pubblicato sulla rivista Pnas è un piccolo passo avanti nella ricerca, ma ci vorranno altri esperimenti sull’uomo per poter accertare la reale efficacia del farmaco.

Mentre accogliamo positivamente l’entusiasmo del dettor Pepys ”Come per incantesimo i composti amiloidi induriti e inattaccabili, semplicemente, scompaiono”, speriamo che prossime e più approfondite ricerche confermino l’effetto distruttivo del CPHPC sull’Alzheimer.

Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog