Mercoledì senza carne la proposta della Lav per la nostra salute

mercoledì vegan della lav

Come preservare la salute del nostro corpo e del nostro pianeta? Con semplici gesti quotidiani. Ad esempio aderendo alla nuova campagna della LAV che ogni mercoledì ci invita ad assumere un'alimentazione vegana, priva cioè di carne o di alimenti che derivano dal mondo animale (latte, latticini, uova, per intenderci.

Il mercoledì senza carne è la nuova iniziativa della Lega Anti Vivisezione, proposto anche con gustose ricette che lo chef Simone Salvini ha ideato appositamente per questo progetto. Un impegno da prendere non solo per la salute del nostro corpo (come hanno dimostrato molti studi, mangiare meno carne rossa aiuta a mantenersi sani), ma anche per salvaguardare quella del pianeta terra. Scopriamo perché.

La dieta vegana da seguire nel mercoledì della LAV si può salvare anche il pianeta, perché l'allevamento causa molti danni al nostro ecosistema, come sottolineato da Paola Segurini, responsabile LAV del settore Veg:

I reali costi dell’industria della carne sono ingentissimi se pensiamo che ogni hamburger comporta la distruzione di 5 mq di foreste o che la produzione di carne comporta l’uccisione ogni anno di circa 700 milioni di animali terrestri e di miliardi di animali acquatici: esseri senzienti, capaci di provare dolore e di soffrire. Ciascuno di noi può essere protagonista, ogni giorno, di uno stile di vita più rispettoso e responsabile: ogni singola scelta, ripetuta di settimana in settimana, condivisa con gli altri, può rappresentare un cambiamento significativo.

Gli esperti sono convinti che una dieta del genere possa offrire molti vantaggi, con una ridotta assunzione di acidi grassi saturi, colesterolo e proteine animali, e un aumento in carboidrati, fibre, magnesio, acido folico, potassio, antiossidante e vitamine, che non possono che far bene alla nostra salute.

Non mangiare carne, almeno una volta a settimana, può sembrare poco, ma in realtà se tutti lo facessero si potrebbe fare molto. Per gli appassionati della carne, si tratta solo di una piccola rinuncia, anche se seguendo le ricette proposte state pur certi che il gusto non ne risente!

  • shares
  • Mail