Dieta, la fase starter è la più importante ed ecco il perché

dieta starter

Dukan, Atkins, Tisanoreica, Slim Data: qualunque sia il nome della dieta che vorreste seguire, quasi sicuramente prevede una fase starter. In altre parole, tutte le diete hanno una fase iniziale, molto importante per il processo di dimagrimento perché promette di far mettere in moto i meccanismi che consentono di perdere peso.

Le famose diete Dukan, Atkins e Tisanoreica, ad esempio, garantiscono proprio con la fase iniziale del programma di dimagrimento di riuscire a riattivare il metabolismo, che inizierebbe, così, a bruciare grasso anziché accumularlo. Questa riattivazione sarebbe favorita, fondamentalmente, da un'alimentazione ricca di proteine e povera di carboidrati e di grassi.

Anche altri regimi, probabilmente meno conosciuti, si basano sullo stesso principio. La dieta metabolica, ad esempio, prevede una prima fase in cui i carboidrati vengono ridotti all'osso per “addestrare” l'organismo a bruciare i grassi.

Un po' meno drastica, ma concettualmente non molto diversa, è la fase I del metodo Montignac. In questo caso, anziché tagliare drasticamente i carboidrati, è prevista la selezione degli alimenti con un basso indice glicemico (cioè la rapidità con cui un cibo fa aumentare la concentrazione di zucchero nel sangue). Il risultato è sempre lo stesso: l'organismo inizia a bruciare i grassi.

Per fare un ultimo esempio, anche la dieta Slim Data, sebbene non parli di riduzione o di eliminazione dei carboidrati, prevede una fase iniziale che serve per consentire al metabolismo di riprendere a funzionare efficacemente.

In termini pratici, la riattivazione metabolica che permette di bruciare i grassi in più promessa dalla fase starter di molte diete permette di perdere diverso peso e di farlo in fretta. Nessuna dieta finisce, però, al termine di questa fase e, spesso, nella seconda l'entusiasmo dovuto alla forte perdita di peso iniziale viene smorzato dalla riduzione della velocità del dimagrimento.

Per non far fallire la dieta è, però, indispensabile non perdersi d'animo e continuare a seguire il programma alimentare in modo da perdere ancora qualche chilo, stabilizzare il peso raggiunto e non riaccumulare tutto il grasso perso.

Via | Sanihelp
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: