Cefalea a grappolo: quando ti scoppia letteralmente la testa

E’ un tipo di cefalea piuttosto raro - per fortuna, mi viene spontaneo pensare – ma estremamente doloroso. Parliamo della cefalea a grappolo (CH, da “cluster headache”), nota anche come “cefalea da orologio”: essa infatti consiste in forti attacchi di mal di testa ravvicinati nel tempo, spesso al punto tale da ricorrere nella medesima ora, ma privi di periodicità (possono presentarsi anche a distanza di anni, c.d. “periodo di remissione”).

Diffuso più tra la popolazione maschile che tra quella femminile, colpisce prevalentemente tra i 20 e i 30 anni e si caratterizza per sintomi davvero intollerabili: fitte lancinanti alla testa, lacrimazione oculare, dolori alle tempie e alla mandibola, congestione nasale, abbassamento della palpebra, forte agitazione.

E' stato verificato che, oltre alla predisposizione genetica, gioca un ruolo importante tra le cause della malattia anche il consumo di alcolici. Purtroppo, al momento, non esiste un trattamento veramente efficace per contrastarla, anche se sono noti i farmaci utilizzati per ridurne gli effetti. Non ci resta che attendere con ansia gli esiti pratici dello spray che dovrebbe curarla

  • shares
  • Mail