Contro l'alitosi tanti efficaci e semplici rimedi naturali

alitosi

L'alitosi è un problema estremamente imbarazzante. Capita a tutti di svegliarsi con un alito cattivo, ma eliminare il cattivo odore quando è dovuto semplicemente al fatto di aver tenuto la bocca chiusa tutta la notte è piuttosto semplice: un po' di dentifricio, qualche risciacquo è il gioco è fatto. Ben diversa è la situazione di chi si porta dietro l'alito pesante tutto il giorno.

In effetti spesso si è portati a pensare che l'alitosi sia dovuta a una cattiva igiene orale, ma, in realtà, più che esserne la causa lavarsi i denti poco spesso aggrava un problema causato dalla proliferazione dei batteri sulla lingua o da disturbi che riguardano, ad esempio, il fegato o i reni. Abbiamo già avuto modo di parlare dei raschialingua che permettono di eliminare accuratamente residui di cibo e batteri che si moltiplicano al loro interno. Vediamo, ora, quali sono i rimedi naturali più efficaci per contrastare l'alito pesante.


  • Fieno greco: è il rimedio più efficace. Se ne devono usare i semi, con cui è possibile preparare infusi. Basta immergerne un cucchiaio da tè in mezzo litro di acqua calda e lasciare sobbollire per 15 minuti. In alternativa i semi possono essere semplicemente masticati.
  • Avocado: agisce promuovendo l'eliminazione dei residui della digestione presenti nell'intestino.
  • Guava (o guaiava): quando è ancora acerba è ricca di acidi (tannico, malico, ossalico e fosforico) e di calcio, ossalato e manganese. Masticare il frutto o le sue foglie aiuta a contrastare sia l'alitosi, sia i sanguinamenti gengivali.
  • Prezzemolo: è possibile preparare un collutorio naturale immergendo del prezzemolo tritato grossolanamente e 2 o 3 chiodi di garofano (o un quarto di cucchiaio da tè di polvere di chiodi di garofano) in due tazze di acqua calda, mescolando di tanto in tanto. La clorofilla del prezzemolo uccide i batteri che causano l'odore. I gargarismi possono essere fatti più volte al giorno, ma, attenzione: l'infuso non deve essere deglutito. In alternativa, è possibile masticare qualche foglia di prezzemolo dopo aver mangiato cibi che potrebbero rendere l'alito pesante.
  • Centrifugati di frutta e verdura: sono tutti efficaci, ma i migliori sono quelli fatti con verdure a foglia verde. Attenzione, però, al succo di limone, che potrebbe danneggiare lo smalto dei denti.
  • Olio di tea tree: è possibile aggiungerne qualche goccia al dentifricio o immergervi del filo interdentale non cerato.
  • Cardamomo: i suoi semi possono essere utilizzati come quelli di fieno greco.
  • Salvia, calendula e mirra: i loro estratti, miscelati in parti uguali, possono essere utilizzati per preparare un collutorio da utilizzare 4 volte al giorno e che si conserva bene in un contenitore chiuso con cura.
  • Semi di anice o di finocchio: semplicemente da masticare.
  • Menta: se ne possono bere infusi anche freddi.
  • Caffè: basta tenerne in bocca un chicco per eliminare anche gli odori più intensi, come quello della cipolla.

Accanto a questi rimedi, per sconfiggere l'alitosi è bene seguire una dieta bilanciata a base di semi, noci, cereali, frutta e verdura. Meglio, invece, evitare gli zuccheri raffinati (come quello da cucina), il pane bianco e i suoi derivati. Bisogna, poi, tenere conto che l'intolleranza al latte può causare alitosi; nel caso è bene evitare di mangiare latticini per verificare se il problema si attenua.

Via | HomeRemedies for you; NaturalNews; PinkBlog
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail