Capire le analisi del sangue e come leggere i valori più importanti

esame del sangue

Le analisi del sangue sono un comune esame, che consiste in un prelievo di una o più fialette di sangue. E' molto veloce da fare e dovrebbe essere indolore (a meno che non abbiate problemi con aghi e siringhe!). Solitamente viene effettuato in una vena sul dorso della mano, nella piega del gomito, o sull'avambraccio. Le provette estratte dipendono dal numero di analisi che devono essere eseguite sui campioni. Solitamente gli esami del sangue vanno fatti a stomaco vuoto, al mattino.

La lettura delle analisi del sangue va fatta dal vostro medico curante, che saprà leggere alla perfezione i dati. Dando uno sguardo agli esiti, però, potrete facilmente capire se è in corso qualcosa che non va, anche perché solitamente vengono inseriti anche i valori di riferimento che rientrano nella normalità. Se i vostri valori sono più alti o sono più bassi, sicuramente il vostro medico saprà dirvi il perché.

Vediamo i valori più importanti che possiamo leggere nelle analisi del sangue.


  • Globuli rossi (RBC): sono chiamati anche eritrociti e sono cellule del sangue che trasportano l'ossigeno ai tessuti, riportando ai polmoni l'anidride carbonica. I valori normali nell'uomo sono di 4,5-6 milioni/mm3, nella donna di 4-5,5 milioni/mm3.

  • Globuli bianchi (WBC): i globuli bianchi sono detti anche leucociti e hanno funzioni difensive nei confronti dell'organismo. La formula leucocitaria ci indica quali ecome sono i vari tipi di globuli bianchi nel nostro organismo: questi sono i i neutrofili (valori normali: 55%-70%), eosinofili (1%-4%), basofili (O%-1%), linfociti (25%-35%), monociti (3%-8%).

  • Ematocrito (Hct): è la parte corpuscolata del sangue, con valori che nella donna vanno da 37 a 46, mentre nell'uomo da 42 a 50.

  • Volume corpuscolare medio (MCV): indicatore della grandezza dei globuli rossi, utile nel caso di anemie. I valori normali vanno da 80 a 100 femtolitri.

  • Contenuto emoglobinico corpuscolare medio (MCH): quantità di emoglobina contenuta in un globulo rosso, con valori normali che vanno da 27 a 34 picogrammi.

  • Concentrazione emoglobinica corpuscolare media (MCHC): indica se i globuli rossi contengono poco o molta emoglobina. Valori normali compresi tra 31% a 38%.

  • Emoglobina glicosilata (HbA1c): indicatore della quantità di zucchero nel sangue. Per l'uomo i valori di riferimento sono tra 2,2 e 4,8%, per la donna tra 2,2 e 4,8%, per i bambini tra 2.6 e 7.5%.

  • Ferritinemia: indicatore di ferro nel fegato. E' la riserva di freddo e i valori normali sono 5 - 177 ng/100ml.

  • Sideremia: concentrazione di ferro nel sangue (da 60 a 160 mcg/dl per l'uomo e da 20 a 140 mcg/dl per la donna)

  • Transferrinemia: concentrazione di transferrina nel sangue (da 250 a 400 mg/dl).

  • Piastrine (PLT): i valori normali vanno da 150 a 440 migliaia/microlitro.

  • Protrombina (PT): determina il buon funzionamento o meno della coagulazione (0,90-1,20).

  • Azotemia: quantità di urea nel sangue (16 a 60 mg/dl).

  • Bilirubina: concentrazione di bilirubina nel sangue. Valori normali: 0,20-1,20 mg/dl.

  • Colesterolo: si divide in colosterolo buono (maggiore di 35 mg/dl) e colesterolo cattivo (valori normali 120 - 220 mg/100 ml).

  • Trigliceridi: sostanze grasse prodotte nel fegato o presenti negli alimenti (valori normali 40-170 mg/100 ml).

  • Glicemia: glucosio nel sangue (normale da 65 a 110 mg/dl).

  • Transaminasi: valori normali inferiori a 40 mU/ml (GOT e GPT) e inferiori a 18 mU/ml (SGOT).

  • FT3 e FT4 - Ormoni T3 e T4 liberi: da tenere d'occhio in caso di malattie alla tiroide. Valori normali FT3: 2,3-5 pg/ml. Valori normali FT4: 0,9-2 ng/dl.

  • TSH - Ormone tiroidostimolante: i valori normali vanno da 0,1 a 3,5 mU/l.

  • VES: la velocità di eritrosedimentazione. Valori normali nelle donne 6-11 mm (un'ora), 6-20 mm (due ore), negli uomini 3-10 mm (un'ora), 5-18 mm (due ore).

Via | Italia salute

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: