Che cos'è l'eparina e quali sono gli effetti collaterali?

L'eparina è un principio attivo contenuto nei farmaci anticoagulanti: i medicinali che la contengono consentono di rallentare o interrompere il processo di coagulazione del sangue. Il principio è già presente in bassa misura all'interno del nostro sangue e dei nostri tessuti. Questi medicinali servono per curare o intervenire in determinate patologie o in presenza di fattori di rischio.

L'eparina viene usata, infatti, per prevenire la formazione di coaguli di sangue anomali, i trombi, in caso di fibrillazione atriale, trombosi venosa profonda, sindrome coronaria acuta (attacco di cardiopatia ischemica). Si usa anche in caso di intervento chirurgico di portata piuttosto rilevante e in pazienti sotto dialisi.

Im medicina esistono diversi tipi di eparina, classificati in base alla molecola contenuta: ci sono eparine con basso peso molecolare e standard. Il principio attivo deve essere per forza iniettato, in ospedale ma anche a casa.

Come ogni farmaco, anche l'eparina ha i suoi effetti collaterali che sono ben descritti nel foglietto illustrativo. Le iniezioni vanno fatte lontano dai muscoli, in zone vascolarizzate. Di solito si fanno a livello addominale o sui glutei.

Non bisogna mai iniettare una doppia dose, anche se ci si è dimenticati di una puntura. In caso di sovradosaggio, infatti, si può andare incontro a casi di emorragie, anche gravi. L'eparina deve essere utilizzata con cura, perché può avere interazioni con altri farmaci: gli antinfiammatori possono potenziarne l'attività anticoagulante, ad esempio. Meglio indicare al medico tutti i trattamenti, anche naturali, che si stanno seguendo.

Grande attenzione per l'uso di eparina durante il ciclo mestruale, in caso di malattie epatiche, gastriche, intestinali, in caso di ipertensione, disordini della coagulazione, malattie del sangue. In caso di gravidanza meglio consultare il ginecologo, perché non si conoscono ancora bene gli effetti su mamma e feto.

Foto | Flickr

Via | Mypersonaltrainer

  • shares
  • Mail