Distorsione alla caviglia: che fare

Sportivi di ogni livello, età e latitudine, le statistiche parlano chiaro: la distorsione alla caviglia è l’infortunio più frequente. La forma più comune e diffusa riguarda i legamenti laterali del piede.

Prima regola: contenere i danni, limitando al massimo i movimenti e immobilizzando la parte interessata al trauma distorsivo. Nel caso si verifichino anche la rottura di vasi sanguigni o il versamento di liquidi è bene anche intervenire con la terapia del ghiaccio che, oltre a provocare una vasocostrizione immediata, ha anche effetti anestetici.

Potrebbe risultare utile anche una fasciatura che nella prima fase del recupero post-traumatico protegga i legamenti da movimenti bruschi. Tutte le informazioni utili qui e qui.

  • shares
  • Mail