Rilassare il self-control può essere liberatorio

Omar Simpson Quanto self-control avete? Siete calmi e riuscite a gestire la vostra ansia? Oppure perdete subito le staffe e non andate tanto per il sottile? In genere, la capacità di autocontrollo è sempre apprezzata tant'è che spesso cerchiamo di insegnarla anche ai nostri figli. E se, invece, sbagliassimo? Se, invece, tutto questo autocontrollo e la forza di volontà che esercitiamo su noi stessi rappresentasse un ostacolo piuttosto che uno strumento per la felicità e l'armonia?

Il dubbio è sorto a due psicologi della Tufts University che sono stati incuriositi dalla possibilità che il self-control potesse avere i suoi lati oscuri e che, viceversa, lasciarsi andare un po' ogni tanto potesse avere degli effetti positivi sia per l'individuo che per la società.

Per sperimentare questa tesi, è stato condotto uno studio su un gruppo di persone di razza diversa. Ai volontari bianchi è stato chiesto di fare degli esercizi mentali al computer così difficili da indurli a perdere temporaneamente la calma e il sangue freddo. Una volta ridotti in questo stato mentale, li hanno messi insieme ad un gruppo di intervistatori bianchi o di colore a discutere della diversità razziale.

Ebbene chi aveva perso il proprio self-control è riuscito a parlare del tema in modo molto più partecipativo e piacevole rispetto a chi, invece, aveva mantenuta alta la soglia del controllo. Un risultato dovuto senz'altro al fatto che per una volta non avevano controllato e frenato ciò che dicevano. Ecco perchè i ricercatori pensano che liberare le persone dal proprio self-control - di tanto in tanto - possa aiutare a costruire relazioni più autentiche e rilassate. Un esperimento che varrebbe la pena fare anche a livello personale.

Via | Psych Central
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail