Pilates, quali esercizi scegliere in base ai propri obiettivi

Pilates, quali esercizi scegliere in base ai propri obiettivi

Pilates nasce come una serie di esercizi per muscoli specifici con lo scopo di riallineare il corpo e affrontare lo squilibrio muscolare.

Pilates nasce come una serie di esercizi per muscoli specifici con lo scopo di riallineare il corpo e affrontare lo squilibrio muscolare.

Con il metodo pilates i muscoli e le articolazioni ritrovano la loro funzionalità. Non a caso uno degli scopi principali del pilates è quello di riequilibrare la postura e ritrovare forza e flessibilità.

Questo tipo di metodo è raccomandato soprattutto dopo gli infortuni per la riabilitazione o per trattare il dolore cronico derivante da una disfunzione dei muscoli.

Ma pilates viene anche praticato dagli atleti o dai ballerini professionisti per migliorare le loro performance sportive.

Esistono varie forme di pilates in base agli obiettivi che si vogliono raggiungere, ma di solito il mat work è quello che si pratica con esercizi tipo a corpo libero su un tappetino e poi ci sono gli esercizi invece con le macchine un po’ più avanzati.

Tutto dipende quindi dal motivo per cui si sceglie di praticare questa disciplina. Per i principianti è adatto il mat work, quindi gli esercizi di base eseguiti su un tappetino e che si praticano nella maggior parte delle palestre sotto la guida di un istruttore e a questo proposito vorrei ricordarvi che le classi di pilates ideali dovrebbero comprendere da 3 a 10 allievi.

L’istruttore infatti modulerà gli esercizi in base alle particolari esigenze. Lo scopo comunque di una classe di pilates di base è di favorire la flessibilità articolare e muscolare e favorire il miglioramento della respirazione.

Spesso gli esercizi di base vengono supportati da particolari attrezzi come il magic ring (cerchio magico), le bande elastiche e le fit ball.

Se tra i motivi per cui si sceglie di praticare pilates c’è lo scopo di ottenere sollievo dal mal di schiena o tonificare spalle, glutei e cosce e perdere peso gli esercizi più efficaci sono con il pilates reformer. Il reformer è un particolare macchinario dotato di cinghie che vengono tirate o spinte anche con le gambe.

Allenandosi con il reformer si otterrà inoltre un corpo più flessibile oltre che un generale rassodamento muscolare di tutto il corpo.

Pilates chair è invece una particolare sedia sportiva che consente una miriade di esercizi di pilates utili per rinforzare i muscoli del core, delle braccia e delle gambe.

Recentemente sono nate le classi di pilates fusion, pilates in combinazione con altre discipline come yoga, boxe e acqua fitness. Rappresentano attività ideali anche per chi cerca il divertimento oltre l’esercizio fisico, ma queste fusioni in realtà non permetteranno mai di sfruttare appieno i benefici specifici del pilates come se fosse praticato da solo.

Chi sceglie pilates per il solo scopo di perdere peso deve però sapere che come sport pilates aiuta sicuramente a tonificarsi e ad allungare i muscoli, ma deve essere abbinato ad un’attività cardio, tipo corsa per esempio. Gli esercizi migliori comunque per lo scopo sono quelli con le macchine.

Se il fine è quello di allungare i muscoli e aggraziare i movimenti va bene il mat work, ma non sottovalutate questa disciplina e almeno agli inizi fatevi insegnare i movimenti di base da un istruttore.

Per praticare pilates in casa attraverso un semplice libro e dvd mi sono beccata un gran mal di testa! Evidentemente i movimenti non erano proprio corretti.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog