I giovani sono i veri malati di reumatismi

scheletroSin da sempre si è stati portati a pensare che tutte le malattie legate all'apparato scheletrico-circolatorio fossero sostanzialmente problemi da "anziani". Ma una recente ricerca statistica smentisce tutto ciò. Su 6 milioni di italiani che soffrono di malattie artritiche, il 40% ha meno di 50 anni. Un italiano su dieci soffre infatti di artrite, artrosi, osteoporosi e lombalgie e le malattie reumatiche sono al primo posto in Italia tra le patologie cronico-degenerative.

Questa diminuzione dell'età d'ingresso nell'universo delle malattie reumatiche sembra essere dovuta, però, più che altro, ad una migliore definizione diagnostica, che consente diagnosi più precoci di almeno 10 anni.

L'artrosi è la forma reumatica più diffusa e poi seguono le lombalgie. Solo l'osteoporosi può ormai essere considerata una vera e propria malattia dell'anziano. Inoltre artrite e artrosi colpiscono maggiormente al sud e nelle isole, dati che si contrappongono all'idea comune che vuole che questo tipo di patologie siano più che altro favorite dal freddo e dall'umidità.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail