I videogiochi possono migliorare le funzioni cerebrali degli anziani

videogames Giocare con i videogiochi può servire a ringiovanire il cervello degli anziani! Alcuni scienziati dell'Università dell'Illinois hanno scoperto, infatti, che i giochi interattivi possono migliorare le funzioni mentali che declinano con gli anni.

La ricerca ha coinvolto 40 persone tra i 60 e i 70 anni a metà dei quali è stato chiesto di giocare con il videogame "Rise of Nations" in cui i giocatori dovevano costruire città, gestire un esercito ed espandere il proprio territorio. Entrambi i gruppi sono stati sottoposti ad una serie di test legati all'attività cerebrale prima, durante e dopo il gioco.

Chi aveva giocato con il videogame, aveva notevolmente migliorato le proprie funzioni esecutive come l'abilità di passare da un compito ad un altro, la memoria visiva a breve termine e la capacità di ragionamento.

"Quando si istruisce qualcuno su uno specifico compito" ha spiegato il professor Arthur Kramer dell' Università dell'Illinois "essi tendono a diventare bravi e a migliorare la loro capacità di svolgere quel compito, qualunque esso sia. Ma in genere non trasferiscono queste nuove competenze al di là di quello specifico progetto".

Già altre ricerche avevano dimostrato che l'uso di giochi al computer e videogames rappresenta un buon allenamento per la mente e la memoria, ma non c'era alcuna evidenza del fatto che i giocatori potessero trasferire i loro miglioramenti alle attività svolte quotidianamente.

Via | Dailymail
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail