Riconoscere la sinusite dai sintomi agli occhi e come curarla

La sinusite è un'infiammazione delle mucose dei seni paranasali, le cavità che si trovano all'interno delle ossa del naso e che proteggono il cervello dall'accesso di batteri e virus per via aerea. In caso di raffreddore o allergia, le mucose si gonfiano per contrastare l'infezione, causando un ristagno del muco nei seni paranasali: è molto importante non trascurarla per evitare il rischio che cronicizzi.Si può riconoscere la sinusite dai sintomi che presenta, tra cui i più evidenti sono i sintomi agli occhi: la zona oculare e sub-oculare, infatti, si gonfia facilmente quando si presenta la sinusite. Si avverte anche un forte senso di pressione dietro gli occhi, alla testa e alle tempie, a seconda del seno paranasale interessato dall'infiammazione: se ad essere colpiti sono i seni etmoidale e sfenoidale è facile che la zona degli occhi sia dolorante, perché questi seni sono situati esattamente poco sopra la mascella, nella zona dell'osso frontale del cranio.

Appurato che si sia stati colpiti da sinusite, come curarla è la preoccupazione principale. Va distinta la forma in cui si presenta, se acuta, cronica o ricorrente, e a seconda dei casi scegliere la terapia farmacologica più indicata: spesso un antinfiammatorio è più che sufficiente a contrastare l'infezione e a migliorare in breve tempo la situazione.

Per i casi più gravi possono prescriversi antibiotici (se la sinusite è di origine batterica), farmaci cortisonici come gli antistaminici  (nei casi di sinusite di origine allergica), decongestionanti nasali, spray ad uso topico, aerosol con farmaci dedicati e lavaggi nasali con soluzioni idrosaline. Un aiuto viene anche dalla medicina omeopatica, con Kali Bichromicumm o Helpar Sulphuricum, specifici per la sinusite con dolore agli occhi.

Via | Wikipedia

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail