La birra prodotta con orzo coltivato nello spazio

orzoQuanto possa essere salutare è tutto da vedere, ma probabilmente, considerando l’inquinamento della Terra, l’orzo coltivato nello spazio è meno dannoso di quanto non suggerisca il nostro scetticismo.

La novità viene dal Giappone dove è stata appena lanciata una birra prodotta proprio con quell’orzo coltivato in orbita all’interno della Stazione Spaziale Internazionale nel 2006. L’esperimento era volto ovviamente a testare la possibilità di coltivare prodotti della terra… lontano dalla Terra.

I primi ad assaggiare la birra spaziale saranno i dipendenti della ditta che l’ha prodotta – stavolta a terra – all’inizio del nuovo anno. La ditta, intanto, non esclude di metterla in commercio nel prossimo futuro e già concepisce piani grandiosi: produrla e venderla nello spazio. Siamo già arrivati a tanto?

Eppure lo scetticismo iniziale continua a disturbare l’entusiasmo per il futuro: che sapore avrà mai un prodotto agricolo privato della luce e del calore del sole, del sapore della terra e del vento e coltivato in atmosfera protetta e artificiale?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail