Le cause delle perdite di sangue dopo il ciclo e quando rivolgersi al ginecologo

Le cause delle perdite di sangue dopo il ciclo e quando rivolgersi al ginecologo

Le cause delle perdite di sangue dopo il ciclo possono essere molteplici: una visita ginecologica e un pap test possono aiutare a capire se è in corso una patologia.

Le perdite di sangue dopo il ciclo sono abbastanza anomale in una donna sana, mentre piccoli fenomeni di spotting post-ciclo si possono verificare in caso di assunzione di pillola anticoncezionale, perché nei primi tre mesi l’organismo si sta adeguando al nuovo dosaggio ormonale. In generale bisogna stare attente e rivolgersi al ginecologo in caso di perdite abbondanti, che si protraggono oltre la prima settimana dopo la fine del ciclo.Le cause delle perdite di sangue dopo il ciclo possono essere imputabili a fattori molteplici: se si esclude la questione pillola e adattamento fisiologico, le motivazioni delle perdite marroni dopo la fine del ciclo sono tendenzialmente riconducibili a:

Se si notano perdite notevoli dopo la fine del ciclo, è bene rivolgersi al proprio medico che prescriverà gli esami necessari a capire quali possono essere le reali cause dello spotting: un pap test sarà sufficiente per una prima indagine accurata, poi se necessario si richiederanno l’ecografia transvaginale e l’isteroscopia.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog