L’aerobica fa bene anche al cervello

L’aerobica fa bene anche al cervello

Fare attività aerobica migliora la salute del cervello. La conferma arriva da questo nuovo studio.

Svolgere della sana attività aerobica migliora la salute del cervello. A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato sulle pagine della rivista Neurology®, i cui autori spiegano che gli adulti più anziani possono migliorare i risultati nei test di pensiero e di memoria dopo soli sei mesi di esercizio aerobico. Questi risultati possono essere promettenti per il trattamento di condizioni come l’Alzheimer o la demenza.

Per il loro studio, gli autori hanno coinvolto un campione di 206 adulti, ai quali è stato chiesto di svolgere dell’esercizio fisico di tipo aerobico per un periodo di sei mesi.

I partecipanti sono stati sottoposti a dei test di pensiero e di memoria all’inizio dello studio, e a un’ecografia per misurare il flusso sanguigno nel cervello. In seguito, i test sono stati eseguiti nuovamente a distanza di 3 e 6 mesi dall’inizio dell’attività aerobica (che consisteva in un programma di esercizio supervisionato della durata di 20-40 minuti tenuto per 3 giorni alla settimana, abbinato a un allenamento da soli da svolgere una volta a settimana).

Ebbene, dopo sei mesi di esercizio aerobico, i partecipanti hanno registrato un miglioramento della funzione esecutiva (che include la flessibilità mentale e la capacità di auto-correzione) del 5,7%, e un miglioramento della fluidità verbale del 2,4%.

Questo cambiamento nella fluidità verbale è quello che ti aspetteresti di vedere in una persona di cinque anni più giovane. Il nostro studio ha dimostrato che un intenso esercizio fisico di sei mesi può pompare sangue nelle regioni del cervello che migliorano in modo specifico le capacità verbali, nonché la memoria e la lucidità mentale.

Foto di pasja1000 da Pixabay
via | ScienceDaily

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog