Covid-19: riapertura di palestre, piscine e centri sportivi: le regole da seguire

Covid-19: riapertura di palestre, piscine e centri sportivi: le regole da seguire

Dal 25 maggio riaprono palestre, piscine e centri sportivi. Le regole per contrastare la Covid-19.

Lunedì 25 maggio, per la riapertura di palestre, piscine e centri sportivi quali sono le regole previste per contrastare la Covid-19 e combattere un’epidemia che ancora non è finita? In quasi tutte le regioni è questo il giorno scelto per riaprire le attività sportive. Trattandosi nella maggior parte dei casi di luoghi chiusi e aperti al pubblico, sono diverse le regole che i gestori e anche chi frequenta questi luoghi devono seguire. È assolutamente fondamentale

predisporre una adeguata informazione sulle tutte le misure di prevenzione da adottare. Redigere un programma delle attività il più possibile pianificato (es. con prenotazione) e regolamentare gli accessi in modo da evitare condizioni di assembramento e aggregazioni; mantenere l’elenco delle presenze per un periodo di 14 giorni.

Le regole sono chiare e semplici e praticamente sempre le stesse:

  • controlli all’ingresso per chi vuole usare manubri e bilancieri: possibilità di rilevare la temperatura del corpo impedendo l’accesso a chi ha una temperatura superiore a 37,5 gradi
  • nelle sale e degli spogliatoi bisogna mantenere la distanza di sicurezza e i gestori devono organizzare gli spazi per fare in modo che i clienti possano stare sempre ad almeno un metro
  • regolamentazione dell’accesso alla struttura e agli attrezzi o alle sale
  • la struttura dovrà essere dotata di dispenser con soluzioni igienizzanti per le mani, con obbligo dell’igiene delle mani all’ingresso e all’uscita
  • non potranno essere usati attrezzi e macchine che non possono essere disinfettati
    l’ambiente, gli attrezzi e le macchine devono essere puliti e disinfettati anche più volte al giorno
  • a fine giornata gli spogliatoi, compresi gli armadietti, vanno disinfettati
  • evitare di lasciare in luoghi condivisi gli indumenti indossati, riponendoli ogni volta in zaini o borse (e a casa lavarli separatamente)
  • bere da bicchieri monouso o bottiglie personalizzate
  • verificare gli impianti di ventilazione

Foto di ArtCoreStudios da Pixabay

Via | Adnkronos

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog