Le malattie della pelle che si possono prendere in palestra

palestra

Andare in palestra regolarmente sicuramente fa molto bene alla nostra salute. Il nostro corpo ringrazia, ma a volte la nostra pelle è messa a dura prova. Sono moltissime, infatti, le malattie che possono colpire la nostra epidermide: patologie a volte molto fastidiose e ben visibili, che si possono contrarre in piscina o utilizzando attrezzi che sono stati precedentemente contaminati da persone affette.

Niente allarmismo, basta solo fare un po' di attenzione, come sottolineano i dermatologi dell'International Hair Research Foundation che ha condotto uno studio proprio in merito alle condizioni igieniche che possiamo trovare in palestra. Pensate che l'80 per cento degli sportivi lamenta proprio infezioni all'epidermide contratte in palestra.

Le patologie più comuni che si possono trovare in palestra, al primo posto abbiamo i funghi della pelle (contratti dal 28 per cento dei 500 pazienti intervistati), ma anche follicoliti (19 per cento) e irritazioni di altro genere (13%).

Vediamo allora le patologie da palestra più comuni, che colpiscono moltissimi sportivi:


  • Intertrigine, causa rossore nelle parti del corpo in cui ristagna il sudore, provocando anche infezioni batteriche.

  • Pitiriasi versicolor, infezione superficiale della pelle causata da funghi, che si manifesta con macchie.

  • Il piede d'atleta o Tinea Pedis, una micosi che si manifesta con arrossamento e desquamazione della pelle sotto il piede e tra le dita.

  • Verruche, causate dal virus del papilloma umano.

Con un po' di attenzione, lavandosi bene le mani , non camminando a piedi scalzi, non utilizzando asciugami usati da altri, asciugando con panni propri gli attrezzi appena usati da altri frequentatori o con altre accortezze del genere, possiamo però vivere serenamente la nostra giornata in palestra.

Via | Tgcom

Foto | Hotel Concorde Berlin

  • shares
  • Mail