Curare la tosse grassa con l'omeopatia e i rimedi naturali


La tosse è un disturbo molto fastidioso ed è un modo attraverso cui la gola reagisce a un’irritazione sia nel cavo orale sia nelle vie respiratorie. Di solito si classifica in acuta, e dipende da un raffreddamento o un’influenza e ha durata limitata (massimo tre settimane), e cronica. In questo caso può durare anche molto di più. La tosse grassa è caratterizzata dal catarro.

È importante buttare fuori il muco, perché contiene accumuli batterici. È un metodo del corpo per difendersi. Come si può curare? La prima regola, in caso di tosse, è stare al caldo. Cercate quindi di tenere coperte le zone interessate, dalla gola alla parte alta del busto. Esistono tanti prodotti farmaceutici per rallentare la presenza del catarro: si chiamano fluidificanti e mucolitici. Esistono però anche dei rimedi naturali, detti anche omeopatici.

Il miele per esempio fa molto bene. Potreste farvi delle belle tisane calde (i liquidi fluidificano e sciolgono) con un cucchiaino di miele al posto dello zucchero. È molto utile anche disinfettare la zona infiammata con del limone. Come fare? Bene, dovete spremere il succo dell’agrume e diluirlo con po’ d’acqua. Usate questo liquido per fare degli sciacqui.

È un valido aiutante anche l’olio di Nigella, che potete acquistare in erboristeria ed è famoso per stimolare le difese immunitarie. Potete realizzare uno sciroppo fai da te: in una tazzina, mettete qualche cucchiaio di miele, un cucchiaino di olio, il succo di un limone spremuto e mescolate. È da prendere tutte le mattine e appena subentrano i primi sintomi della tosse. Non esagerate con le dosi: non più di tre cucciai al dì.

Via| Esseresani; Farmaco&Cura
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: