Rucola, le proprietà afrodisiache di una verdura digestiva

Ricca di vitamina C è utile per contrastare i raffreddori primaverili. Contiene inoltre discrete quantità di calcio, potassio, ferro, sodio, magnesio, e fosforo, per cui può essere considerata un valido integratore, in caso di astenia.

Caratteristica principale resta quella di stimolare la digestione, con il vantaggio che baste poche foglie crude, ad aiutare lo stomaco a digerire meglio. Insomma durante un pasto pesante, funziona meglio della coca-cola e non fa ingrassare.

Diffusissima nell'antichità, non mancava mai sulle tavole degli antichi Romani: lo testimoniano poeti come Orazio, che si attribuisce la scoperta delle sue virtù aromatizzanti ed afrodisiache e Marziale che ne parla come di potente erba magica. Era una delle erbe sacre nel culto della dea Cerere, divinità legata all’agricoltura e alle piante medicinali. Se volete saperne di più sull'erba lussuriosa come la chiamavano i Romani andate sul sito dei Taccuini storici.

  • shares
  • Mail