Riconoscere l'abbassamento di pressione improvviso e prestare le prime cure

abbassamento pressione improvviso

Capogiri, vertigini, frasi sconnesse e confusione, problemi alla vista, nausea, brividi, respiro veloce e fatica: sono questi i sintomi che permettono di riconoscere l'abbassamento di pressione improvviso, un problema spesso associato a rapidi passaggi dalla posizione seduta (o sdraiata) alla stazione eretta. Proprio per questo motivo gli esperti parlano di ipotensione posturale o idiopatica, termini complicati che servono a descrivere in poche parole la difficoltà del sangue a spostarsi dagli arti inferiori alla parte superiore del corpo, muovendosi contro la forza di gravità.

Non è questa, però, l'unica possibile causa di un abbassamento di pressione improvviso. Anche dopo un pasto abbondante, quando la pressione dovrebbe aumentare per portare più sangue verso il sistema digerente, è possibile che si verifichi questo problema. E anche se si sta in piedi troppo a lungo il sangue può accumularsi nelle gambe dando luogo allo stesso fenomeno.

Cosa si deve fare alla comparsa dei sintomi? Deepak Anvekar, medico specializzato in Medicina d'urgenza, spiega sulle pagine di eHealth che non esistono dei rimedi fai-da-te che permettano di alzare la pressione in questa situazione e che il comportamento più sicuro è rivolgersi a un medico per capire qual è la causa alla base del problema.

Infatti oltre ai motivi già citati esistono anche problemi più seri che possono provocare un abbassamento improvviso della pressione: un sanguinamento eccessivo, la disidratazione, uno shock anche di tipo allergico o gli effetti collaterali di alcuni farmaci o dell'assunzione eccessiva di alcol. In questi casi solo un medico ha a disposizione la soluzione migliore.

Nelle situazioni meno gravi o nell'attesa dell'intervento di personale specializzato la “vittima” dell'abbassamento di pressione deve essere fatta sdraiare a pancia in su, sollevandole le gambe in modo da aumentare il flusso del sangue verso il cervello. Anche un massaggio delicato a piedi, polpacci e cosce può aiutare a promuovere la circolazione. Infine, per evitare lo svenimento gli occhi dovrebbero essere tenuti aperti.

Via | Livestrong; eHealth
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail