La mononucleosi negli adulti e le possibili cure

La mononucleosi è una malattia infettiva causata dal virus di Epstein-Barr. Rientra tra le più comuni infezioni umane, e si manifesta nella maggior parte dei casi nel periodo tra l'adolescenza e l'inizio dell'età adulta, anche se raramente può colpire anche gli anziani. Questa patologia è chiamata comunemente malattia del bacio perché si trasmette attraverso il contatto con la saliva, e più raramente anche attraverso le urine. Ovviamente non si trasmette solo con il bacio, ma con qualsiasi contatto salivare, quindi anche uno starnuto o la condivisione di bicchieri, posate o cibo.

I sintomi sono più o meno gli stessi in tutte le fasce d'età. Mal di gola, febbre, eccessiva stanchezza, ingrossamento dei linfonodi e della milza, rash cutaneo e ittero. La differenza tra adulti e bambini è che nei bambini spesso i sintomi sono più lievi e delle volte si manifesta soltanto il mal di gola. A volte possono insorgere dei problemi un po' più gravi come ostruzione delle vie aeree o infiltrati polmonari interstiziali, ma negli adulti si manifestano più raramente.

Un aspetto che gli adulti devono tenere sotto controllo è l'ingrossamento della milza. Quando ciò accade di solito la situazione non è grave, ma se si subiscono dei colpi duri, come può accadere per esempio agli sportivi, la milza può subire forti traummi. Si tratta comunque di eventi rari. La mononucleosi può diventare grave negli adulti immunosoppressi, per esempio gli ammalati di AIDS, perché a volte causa infezioni croniche e neoplasie ai linfonodi.

Le cure sono le stesse che nei bambini. Nella maggior parte dei casi è infatti sufficiente riposo, idratazione sotto controllo, e somministrazione di FANS (antipiretici e antinfinammatori) o paracetamolo (a volte basta anche l'aspirina, ma consultare il medico prima di assumerla). Nei casi gravi possono essere prescritti i corticosteroidi, ma si tratta comunque di casi estremi. Gli antivirali dividono il mondo scientifico, secondo alcuni possono essere sufficienti i medicinali utilizzati per curare l'Herpes simplex genitale, secondo altri invece sarebbero inefficaci.

Via | Albanesi; Dica33
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail